Homepage > Domande frequenti

Domande frequenti

Calzature

1. Quale dev’essere l’altezza giusta di un tacco?

Una calzatura per essere definita comoda e non arrecare problemi deve avere un tacco che varia dai 2,5 cm ai 3,5 cm.

2. Perché il piede è una struttura del nostro corpo così importante?

Il piede supporta tutto il peso del corpo e su di esso gravano gli sforzi dell’intera giornata. Permette di rimanere in equilibrio offrendo una funzione di spinta durante la deambulazione. Agisce come vero e proprio cuore periferico, facendo scorrere il sangue verso l’alto ad ogni passo.

3. Che cos’è una calzata?

La calzata è il volume interno della calzatura. Sanagens esprime la calzata con un numero.

Ad esempio:

art.    

Numero

forma

altezza

calzata

CASUAL 123  

39

MARY

30

7L

Quindi indipendentemente dal numero della scarpa, la calzata di questo articolo sarà 7.
La calzata 7 è una calzata media.

4. Al momento dell’atto di acquisto di una calzatura, cosa è opportuno valutare?

E’ consigliabile acquistare la calzatura verso il pomeriggio poiché i piedi tendono a gonfiarsi nel corso della giornata.
Calzare sempre entrambe le scarpe, passeggiando avanti ed indietro per verificarne il comfort.
La misura della calzatura deve permettere al piede di alloggiare comodamente, ma non deve essere troppo grande per evitare la formazione di vesciche ed abrasioni tramite sfregamenti.
Infine è bene ricordare che la scelta della tipologia di calzatura non deve dipendere unicamente da un fattore estetico legato alla moda del momento, ma essere il frutto di una valutazione più ampia che risponda principalmente a requisiti legati al benessere del piede.

5. Quali esigenze hanno i piedi dei più piccoli ?

I piedi dei più piccoli subiscono nell’arco del tempo una serie di modificazioni. Nei primi mesi di vita il piede è solo parzialmente ossificato,  richiedendo una tipologia di calzatura che non lo comprima troppo.
Il piede del bambino che inizia a camminar invece, necessita di una calzatura progettata in maniera differente da quella di un adulto visto che è portato ad appoggiare contemporaneamente tutta la pianta del piede sul terreno.

 

 

Calze e collant preventivi

1.Chi deve usare calze preventive?

Le persone con gambe affaticate, gonfiori serali alle gambe, gambe stanche, con primi segni significativi di problemi venosi.

In generale, tutte le donne in età fertile e gli uomini che svolgono lavori sedentari o che passano molte ore in piedi o in macchina.

2.Che cosa significa compressione graduata?
Compressione graduata significa che la calza o il collant esercita la maggior compressione alla caviglia (100%) che gradualmente si riduce (70%) al ginocchio , (30%) alla coscia.

3.Che cosa si può fare per prevenire disturbi alle gambe?

E’ consigliato camminare quotidianamente per almeno un’ora, avere un’alimentazione ricca di fibre, vitamine e sali minerali e bere molta acqua. Evitare bagni con acqua troppo calda e lunghe esposizioni a fonti di calore di qualsiasi genere, come bagno turco, sauna o sabbiature. Si consiglia inoltre di dormire con le gambe ad un livello più alto rispetto al cuore, ponendo un rialzo sotto i piedi del letto.

4.Che differenza c’è fra una calza preventiva ed una normale?

Le calze preventive sanaGens , a differenza delle altre calze normali sono fatte in  modo da ottenere una compressione graduale e decrescente dalla caviglia alla coscia. Il filo elastico della calza viene lavorato con una tessitura anatomica. La compressione massima viene esercitata a livello della caviglia che progressivamente decresce mano a mano che si sale nella gamba. Inoltre le calze preventive sanaGens sono sottoposte al trattamento SANITIZED, antibatterico e antiodore.

5.Ci sono altre caratteristiche specifiche?

Tutte le calze sanaGens hanno particolari caratteristiche di morbidezza e profumazione, ottenute con speciali enzimi naturali.

6.Quali sono le modalità di lavaggio?

Possono essere lavate in lavatrice sul “ciclo delicati” o a mano in acqua fredda, con sapone neutro. Vanno asciugate lontano da fonti di calore.

7.Le calze sanaGens possono essere utilizzate per la cura di patologie alle gambe?

No, non sono curative ma preventive, ovvero mitigano la stasi venosa e prevengono problemi più gravi.

8.Quanto durano?

La durata delle calze e dei collant sanaGens, dipende dalla denaratura e  dalla modalità di utilizzo e di lavaggio: se utilizzate correttamente durano in modo soddisfacente. I  modelli in maglia rete o doppia rete, hanno una durata maggiore dei modelli a maglia velata ( più eleganti).